Giocare e pensare 2003
Home
Organizzazione
Presentazione
Moduli di attività
Programma preliminare
Mostre
Laboratori
Concorsi e gare
Formazione insegnanti
Download

Laboratori Cognitivi (a cura di M. Michelini e A. Stefanel)
Orari
Laboratorio Mappe nelle mattine dei seguenti giorni 24 dalle 11.00 alle 13.00;
Laboratorio CLOE: Nelle mattine dei seguenti giorni 20-21-25-27-28 dalle 8.30 alle 13.00

Per le scuole materne, elementari e medie vengono offerti due tipi di laboratori cognitivi gestiti da ricercatori dell’unità di ricerca in didattica della fisica dell’Università degli Studi di Udine e svolti in sinergia con la visita alla mostra GEI.
A. Mappe – Il Laboratorio Mappe prevede: l’esplorazione di selezionate proposte della mostra GEI su specifici concetti, come per esempio l’equilibrio termico, la discussione con i ragazzi in piccoli gruppi di quanto fatto e osservato; la costruzione di mappe concettuali spontanee che vengono poi discusse collettivamente per giungere alla redazione di una mappa collettiva di classe. Tale attività sarà offerta per le seguenti sezioni della mostra GEI: A- Forze ed equilibrio; B – Proprietà dei fluidi; H – Fenomeni termici; G- Fenomeni magnetici; I – La luce; Z – L’Orientamento spaziale.
B. CLOE – Il Laboratorio Cognitivo di Esplorazione Operativa consiste in una discussione operativa sui fenomeni termici o sui fenomeni magnetici ed elettromagnetici con gruppi di bambini seguendo un protocollo di intervista, con domande sui concetti di un percorso cognitivo che prevede l’esplorazione di scenari quotidiani e di proposte sperimentali, attraverso cui si vuole stimolare la costruzione e il vaglio di ipotesi interpretative per microstep concettuali.

Laboratorio di Problem Solving per l’Orientamento (PSO) (a cura di M. Michelini)
L’Università di Udine offre un ampio spettro di servizi e iniziative di orientamento. Nell’ambito di Giocare e Pensare vengono proposti laboratori con attività di Problem Solving per l’orientamento formativo. Si tratta di proposte studiate per offrire risonanza cognitiva tra i caratteri propri di un campo disciplinare e gli stili personali: motivazioni, strategie spontanee di trasformazione di un compito in un problema e soluzione dello stesso, stili di ragionamento e modo in cui si integrano riflessioni e operatività. L’attività viene condotta con gruppi di 20-25 studenti, preferibilmente delle classi IV della scuola secondaria superiore, per moduli di 4 ore, che prevedono un completamento in termini di discussione sul lavoro svolto, con un insegnante della scuola di appartenenza. Questi i moduli proposti, Ciascun modulo ha la durata di 4 ore, dalle 8.30 alle 13.00:
n. 2 moduli di Fisica per i giorni 21 e 22 marzo
n. 3 moduli di Biologia per i giorni 19 – 24 e 26 marzo
n. 3 moduli di Lettere per i giorni 24 – 28 e 29 marzo
n. 2 moduli di Economia e Giurisprudenza per i giorni 20 e 25 marzo

Laboratorio remoto con il telescopio (a cura di P. Santin, Osservatorio Astronomico di Trieste)
Telescopio: sessioni di osservazione remota mediante un apposito telescopio dell’Osservatorio di Trieste che verrà telecomandato dagli studenti, a cura dell’Osservatorio Astronomico di Trieste

Laboratorio di meccanica con i giocattoli (a cura di P. Pascolo, Università degli Studi di Udine)
Nei corsi di meccanica applica della Facoltà di Ingegneria è nata la proposta dell’insegnamento della meccanica con i giocattoli, che si trovano in regalo con vari prodotti commerciali nei supermercati. I fattori dell’attrito, i diversi tipi di vincolo, i momenti e le coppie per le rotazioni, i cinematismi, Fairbain e Cann vengono riconosciuti nei pupazzi nelle macchinine e in altri tipi di giocattolo e ne vengono modellizzati i cinematismi.