Convenzione per il programma pilota
"Borse di ricerca per insegnanti"

Premesso che:

- per il rinnovamento della professione insegnante e, in prospettiva, della scuola, è essenziale promuovere in molte direzioni la ricerca educativa;
- l'azione di riflessione e di ricerca che gli insegnanti di classe possono realizzare è uno dei fattori che con crescente attenzione sono posti al centro dei processi di miglioramento del sistema d'apprendimento/insegnamento;
- il Coordinamento della Formazione degli Insegnanti, nell'ambito delle iniziative finalizzate allo sviluppo della professione docente, intende esplorare una strada che sia coerente con il carattere professionale dell'attività didattica e che attribuisca agli insegnanti un ruolo attivo nel loro sviluppo professionale continuo;
- per il perseguimento di tale obiettivo, il Coordinamento intende avviare, su scala molto limitata, un programma pilota denominato "Borse di ricerca per insegnanti", che consiste nella messa a disposizione , in questa fase, di un totale di 35 borse di ricerca destinate a docenti che svolgono come attività preminente il lavoro in classe,
- ciascun progetto viene condotto con la supervisione metodologica di un esperto che assicuri una giusta collocazione all'interno della ricerca esistente, scelte metodologiche coerenti e un ordinato svolgimento;
- per diversificare i contesti di realizzazione delle iniziative, il Coordinamento ha scelto di avvalersi della partecipazione di soggetti istituzionali diversi e collocati in aree differenti del Paese;
- l'Università degli Studi di Udine può consentire la realizzazione del programma destinato ad almeno quindici docenti del luogo;

tutto ciò premesso

tra il Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale Istruzione Media non statale, Ufficio Coordinamento Formazione Insegnanti, -- OMISSIS -- - d'ora in avanti denominato Ministero, rappresentato per il presente atto dal dottor Cataldi Pier Giorgio, vice direttore generale per l'istruzione media non statale, -- OMISSIS -- - e l'Università degli Studi di Udine, -- OMISSIS -- , d'ora in avanti denominata Università, rappresentata, per il presente atto, dal prof. Marzio Strassoldo, -- OMISSIS -- ,

si conviene e si stipula quanto segue:

Art. 1

La premessa costituisce parte integrante e sostanziale della presente convenzione.

Art. 2 Conferimento dell'incarico

Il Ministero affida all'Università l'incarico di assegnare 15 borse di ricerca ad altrettanti docenti e di assicurare a ciascun insegnante borsista la supervisione da parte di esperti.

Art. 3 Oggetto della convenzione

L'Università si impegna a partecipare al progetto Borse di ricerca per insegnanti destinato a 15 docenti in servizio in scuole statali, di qualsiasi ordine e grado.

L'Università, per la realizzazione del progetto:

- definirà le procedure per l'attribuzione delle borse, compresa la tipologia dei docenti a cui destinarle, purché la ricerca sia fondata sul lavoro in classe per un intero anno scolastico e riguardi, quindi, l'azione didattica e l'interazione in classe e purché accresca la padronanza dell'azione didattica da parte dell'insegnante ;
- assicurerà la supervisione scientifica delle ricerche in tutte le loro fasi, compresa la redazione del rapporto di ricerca che documenterà i risultati di ciascun lavoro;
- curerà il coordinamento di tutte le operazioni e di tutte le attività del progetto, provvedendo alla corresponsione delle borse ai docenti tramite l'accreditamento nel fondo d'istituto delle scuole sedi di servizio dei singoli docenti borsisti dei compensi agli esperti garantendo, per quanto riguarda questi ultimi, la presenza e la qualità delle prestazioni.

La. presente convenzione rientra tra quelle previste dall'art. 1, comma 3 del Regolamento interno delle prestazioni a pagamento a favore di terzi (emanato con D.R. n.20 del 20 gennaio 1998) dell'Università di Udine.

Art. 4 Responsabile del progetto

L'Università designa quale responsabile del progetto, oggetto della presente convenzione, la prof. Marisa Michelini, direttore del CIRD, Centro Interdipartimentale di Ricerca Didattica.

Art. 5 Durata della convenzione

La presente Convenzione ha una durata di dodici mesi a partire dal giorno successivo a quello della comunicazione, da parte del Ministero all'Università, dell'avvenuta opposizione del visto dell'Ufficio centrale di bilancio sul relativo decreto.

Art. 6 Proroga

Rispetto a quanto stabilito nel precedente art.5, su richiesta motivata dell'Università, il Ministero può concedere una proroga non superiore a sei mesi.

Art.7 Ammontare della spesa e modalità di pagamento Il costo previsto per la realizzazione del progetto è di 75.000.000 (settantacinquemilioni) di cui: 60.000.000 (sessantamilioni) da destinare a quindici docenti (4.000.000- quattromilioni- per ciascuna borsa) e 15.000.000 (quindicimìlioni) per la supervisione scientifica delle ricerche da parte di quindici esperti che verranno designati.

Il Ministero si impegna a corrispondere l'importo dei costi secondo le seguenti modalità:

- nel limite del 50% dell'ammontare totale del contratto successivamente alla conclusione delle operazioni relative all'assegnazione delle borse ai quindici docenti prescelti, alla designazione dei supervisori e all'avvio delle ricerche e successivamente alla concreta operatività, nell'esercizio finanziario 2000, dell'attuale cap. 1068 per l'emissione dei titoli di pagamento;
- il rimanente 50% dell'ammontare totale del contratto al termine delle ricerche.

Il pagamento sarà effettuato dal Ministero, previa presentazione di fatture regolarmente quietanzate e corredate di idonea documentazione, mediante versamento sul c/c -- OMISSIS -- , intestato a Università degli Studi di Udine, -- OMISSIS --

Art. 8 Proprietà del materiale prodotto

I risultati delle ricerche saranno messi a disposizione delle scuole attraverso l'inserimento dei rapporti di ricerca nelle apposite pagine Web del sito del Coordinamento della Formazione degli Insegnanti di questo Ministero.

Art. 9 Recesso

Le parti potranno recedere dalla presente convenzione soltanto per giusta causa e, comunque, con preavviso di 90 giorni, da comunicare mediante raccomandata con avviso di ricevimento.

Art. 10 Soluzione delle controversie

Per le controversie nascenti dalla presente convenzione, il Foro competente è quello di Roma.

Art. 11 Oneri fiscali

Le spese contrattuali, ai sensi della Legge n.790 del 27 dicembre 1975, sono a carico dell'Università.

22 dicembre 1999

Ministero della Pubblica Istruzione

Università degli Studi di Udine

Il Vice-direttore generale

Il Rettore

Dott. Pier Giorgio Cataldi

Prof. Marzio Strassoldo